Monet in mostra a Roma dal 19 ottobre

Claude Monet

Il 19 ottobre 2017 inizierà a Roma, al Complesso del Vittoriano, una splendida mostra dedicata a MONET. Claude Monet, vissuto tra il 1840 e il 1926, è il padre dell’Impressionismo, ed è uno degli artisti più famosi al mondo. L’esposizione, curata da Marianne Mathieu, presenta circa sessanta opere del padre dell’Impressionismo, provenienti dal Musée Marmottan Monet – che nel 2016 ha festeggiato gli 80 anni di vita – testimonianza del suo percorso artistico, ma soprattutto dell’artista medesimo. Si tratta infatti delle opere che Monet conservava nella sua ultima dimora di Giverny e che il figlio Michel donò al museo.

Dai primissimi lavori, le celebri caricature della fine degli anni 50 dell’800, attraverso i paesaggi rurali e urbani di Londra, Parigi, Vétheuil, Pourville, ai ritratti dei figli, alle tele dedicate agli amatissimi fiori del suo giardino (rose, glicini, agapanti) fino alla inquietante modernità dei salici piangenti, del viale delle rose o del ponticello giapponese, per arrivare alle monumentali Ninfee e Glicini, la mostra renderà conto delle molteplici sfaccettature del suo lavoro, restituendo la ricchezza artistica di Monet.

Claude Monet è il padre dell’Impressionismo ed è la figura chiave per comprendere quel processo di trasformazione dell’arte tra la metà dell’Ottocento e l’inizio del Novecento.

Ancora oggi, le opere di Monet suscitano l’entusiasmo di molti appassionati ed è garantito il successo delle mostre che espongo i suoi capolavori.

E’ già possibile pre-acquistare i biglietti della mostra sul sito TicketOne e prenotare le visite per gruppi e scuole telefonando al numero 06 87 15 111.

Per ulteriori informazioni : www.ilvittoriano.com

Proviene da una famiglia di storici Promoter musicali, sin dall'età di 12 anni seguendo come osservatore l'azienda di famiglia, si interessa di musica. Crescendo ha una formazione Accademica totalmente differente dagli interessi famigliari; E' un divulgatore scientifico, un ricercatore ed uno storico del crimine. Presiede varie società con interessi diversificati sparsi per l'Europa, presiede una associazione No-Profit E' un autore ed editore, ha scritto vari saggi sulle stragi dei cosiddetti "anni di piombo" italiani. E' un produttore e regista teatrale, per il quale ha scritto opere, attualmente sta realizzando un documentario sul sequestro dell'On.le Aldo Moro, è uno studioso della fase storica e d'inchiesta sulla loggia massonica P2, estimatore dell'On.le Tina Anselmi, continua a studiarne gli atti d'inchiesta della commissione da ella presieduta.